Tappa 5

Rifugio Bettelwurfhütte – Rifugio Hallerangerhaus

Rifugio Bettelwurfhütte – Rifugio Hallerangerhaus

La vecchia mulattiera attraverso le gallerie di collegamento delle miniere

Le mulattiere sono sentieri troppo scoscesi per vetture o veicoli da traino e sui quali quindi un tempo i mulattieri trasportavano merci da una valle all’altra grazie all’utilizzo di animali da soma.

  • Dislivello in discesa: 600 m
  • Punto di partenza: Rifugio Bettelwurfhütte
  • Punto finale: Rifugio Hallerangerhaus
  • Attrezzatura consigliata: stivaletti alla caviglia, acqua a sufficienza.
  • Difficoltà: sentiero di montagna di media difficoltà/rosso
Höhenprofil Etappe 5
Höhenprofil Etappe 5

Altimetro in salita

300 m

Punto più alto

2183 m

,

Distanza percorsa

5,8 km

Tempo di percorrenza / Totale

3:00 h

Dal nido dell’aquila dei monti del Karwendel, attraverso il Lafatscher Joch, fino al rifugio Hallerangerhaus con una meravigliosa vista sulla valle Halltal.

Descrizione del percorso:
Dopo una notte al rifugio Bettelwurfhütte, il nido dell’aquila dei monti del Karwendel, si riprende il sentiero 222 per tornare al Lafatscher Joch (2081 m). Da lì si prende il sentiero 223 in direzione nord. Questo percorso fa anche parte del famoso sentiero di lunga percorrenza “Adlerweg” (sentiero dell’aquila). Passando tra il Lafatscher, il Roßkopf e lo Speckkarspitze si continua a salire fino al rifugio Hallerangerhaus.

Informazioni interessanti:
Il sentiero che attraverso le gallerie esplose porta al Lafatscher Joch è una mulattiera. Conduce attraverso il Lafatscher Roßkopf, il Kleiner Lafatscher e lo Speckkarspitze e collega in questo modo l’Halleranger con la valle Halltal, e più precisamente il rifugio Bettelwurfhütte con il rifugio Hallerangerhaus.

Visto da vicino!

Piante e animali in questa tappa

Durante ogni singola tappa è possibile scoprire specie animali e vegetali tipiche della zona. La diversità della montagna si riflette anche nella varietà dei suoi abitanti.

This post is also available in: Deutsch English